Bonifica del suolo per i lavori di costruzione delle Olimpiadi

In Francia, i progetti di costruzione devono essere conformi a norme severe sulla bonifica del suolo. Se si trova una contaminazione, deve essere rimossa.

Quando il progetto è in un'area urbana, è ancora più importante che le emissioni siano trattate per proteggere sia i lavoratori del sito che la popolazione locale.

DESOTEC fornisce soluzioni flessibili di carbone attivo per trattare le emissioni d'aria e le acque reflue da lavori di bonifica del suolo in situ o ex situ, consentendo ai grandi progetti complessi di procedere senza problemi.

 

Il problema

Una società francese è stata incaricata di effettuare la bonifica del suolo di un sito di due ettari nel centro di Parigi dove si sta costruendo una piscina per le Olimpiadi del 2024.

Il terreno era precedentemente utilizzato per l'industria. Gli idrocarburi erano i principali contaminanti, sebbene fossero presenti anche alcuni aromatici, composti clorurati e BTEX.

Il processo di bonifica ha comportato l'installazione di grandi tende ventilate sull'intero sito e lo scavo del terreno. Dato che il progetto di bonifica è vicino a una zona residenziale, le tende sono state posizionate per assicurarsi che l'inquinamento non si volatilizzi durante la manipolazione del suolo. Ventilando e rinfrescando l'aria nella tenda, la situazione rimane sicura anche per le persone che lavorano all'interno. Poiché il terreno ha dovuto essere scavato a più di 10 metri di profondità, è stata raggiunta anche la falda acquifera. Il terreno stesso è stato trasportato via per il trattamento, ma le acque di falda sono state trattate in loco. Sia l'aria ventilata dalla tenda che l'acqua di falda sono state purificate attraverso la filtrazione a carbone attivo.

Come accade di solito con progetti di costruzione così grandi e complessi, il cliente ha incluso le nostre soluzioni di filtrazione nei suoi piani, ma non poteva impegnarsi con un programma preciso.

Pertanto, dovevamo essere pronti a fornire una soluzione su larga scala con poco preavviso.

 

La soluzione

Nell'autunno del 2020, siamo stati informati che i nostri filtri erano richiesti. Li abbiamo consegnati entro una settimana.

Per la purificazione dell'aria, abbiamo fornito 11 filtri AIRCON H. Si tratta di unità orizzontali, ma possiamo anche fornire una versione verticale con un ingombro minore. Ogni filtro può trattare una portata fino a 40 000 m³/h.

Questo numero elevato era necessario a causa delle dimensioni dell'area da trattare piuttosto che della concentrazione di contaminanti, che era relativamente bassa. Ha anche fornito una rassicurazione alle autorità e alla popolazione locale che tutte le emissioni d'aria sarebbero state purificate.

Abbiamo anche fornito due filtri MOBICON per trattare le acque di falda contaminate. Ognuno può trattare 100 m³/h di acqua, anche se di solito raccomandiamo 80 m³/h.

Gli stessi contaminanti sono stati trovati sia nelle emissioni in aria che nelle acque di falda, anche se le concentrazioni erano diverse. È difficile stimare in anticipo le concentrazioni per i progetti di bonifica, anche prendendo dei campioni, perché ci possono essere pacchetti di solventi nel suolo.

 

I risultati

Il cliente è stato soddisfatto della velocità con cui abbiamo fornito i filtri e della loro efficacia.

I filtri sono stati attentamente monitorati per garantire che le emissioni fossero conformi ai limiti. Sono rimasti al loro posto per quasi un anno da novembre 2020, con solo un filtro AIRCON H (e nessun MOBICON) che ha richiesto la sostituzione.

DESOTEC fornisce filtri a carbone attivo per una serie di progetti di bonifica del suolo. Questi includono: progetti di bonifica in situ che fanno uso di tecnologie come l'estrazione dei vapori del suolo o il pump and treat; progetti dove sono presenti composti strettamente controllati come il benzene; e centri di trattamento dove il suolo viene prelevato dopo lo scavo.

I nostri filtri sono ideali per il lavoro di bonifica per diverse ragioni.

  • Sono mobili, il che li rende facili da installare e rimuovere in diverse fasi del processo di costruzione. Per dei progetti su larga scala, dove i filtri a carbone attivo sono solo una parte di un puzzle molto complesso, questo è un enorme vantaggio.
  • Sono forniti su una base di noleggio, quindi le aziende non hanno bisogno di investire in tecnologia che sarà necessaria per un massimo di un anno o due.

DESOTEC gestisce tutto il carbone esausto, trasportandolo via in filtri chiusi. La nostra struttura ha alti limiti di accettazione, rendendo possibile il trattamento e la riattivazione del carbone che ha adsorbito alcuni composti clorurati, come nel caso in questione. Questo aumenta la sostenibilità e riduce i costi per i clienti.

 

Contatta DESOTEC oggi stesso

I nostri esperti sono felici di discutere come i nostri filtri potrebbero funzionare per il tuo progetto di bonifica del suolo, quindi contattaci oggi stesso.