L'impianto pilota: il primo intervento in caso di cattivi odori

Se investono in un impianto per la purificazione dell'aria, le aziende non vogliono rischiare di trovarsi nei guai. Vogliono avere la garanzia che la soluzione scelta fornisca risultati soddisfacenti. Onde evitare inutili preoccupazioni, in presenza di questi problemi Desotec spesso propone un impianto pilota.

Per qualsiasi produttore, offrire solide garanzie di risultati efficaci all'inizio di un nuovo progetto è pressoché impossibile. Per questo motivo, per ambedue le parti è molto utile un impianto "pilota". Non serve a trattare tutto il flusso d'aria in una volta sola, ma permette di provare varie possibilità e diversi tipi di carbone attivo su una parte del flusso d'aria, variabile da 100 a 1000 m³/h. Questo sistema a rischio ridotto offre agli ingegneri di progetto la possibilità di convincere la direzione e/o il consiglio di amministrazione dell'utilità del sistema sulla base dei risultati ottenuti dall'impianto pilota.

Noi proponiamo l'installazione di un impianto pilota sia per le nuove applicazioni sia per i progetti di grande portata. I clienti colgono l'opportunità per mostrare agli ispettori ambientali che si stanno impegnando sul fronte della purificazione dell'aria.

Upscaling

Desotec propone impianti pilota di due livelli. Il primo livello è molto semplice e consiste nell'installazione di un fusto a carbone attivo per provare se gli odori vengono veramente eliminati. Il cliente può sentire da sé se c'è un'effettiva differenza tra il prima e il dopo. Dopo aver provato questo sistema, è naturalmente più incline a scegliere l'upscaling. Al secondo livello, proponiamo un filtro a carboni attivi di 1 m³ con ventilazione azionata a frequenza. Questo offre la possibilità di intervenire in maniera proattiva sui tempi di contatto, essenziali per determinare quali e quanti filtri installare idealmente in un'installazione "full scale".

Valutazione dei costi di esercizio

Come suggerisce il nome stesso, l'impianto pilota non è una soluzione in pianta stabile. Si può vedere sin dal primo giorno se l'impianto funziona oppure no. Conviene tuttavia completare un ciclo di prova, che può durare da una settimana a 2-3 mesi, in modo che il filtro a carboni attivi raggiunga il punto di saturazione. Questo periodo serve al fornitore per farsi un quadro realistico dei costi di esercizio di un eventuale impianto "full scale", tenendo conto del consumo di carbone attivo.

Desotec coordina anche il controllo permanente dell'impianto pilota: grazie alla collaborazione con partner attentamente selezionati, seguiamo l'esecuzione e l'analisi delle misurazioni degli odori. In questo modo, possiamo scegliere le soluzioni più adatte con la massima precisione. Per i clienti finali, l'impianto pilota costituisce quindi l'agognata fase intermedia prima di scegliere l'impianto "full scale" più efficiente per il loro problema di depurazione dell'aria, in modo sicuro e senza rischi economici.